Questo sito contribuisce alla audience di

Pollein

comune della Valle d'Aosta (4 km da Aosta), 551 m s.m., 15,41 km², 1397 ab. (polleneini, polleinçois), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro posto nella conca di Aosta alla destra della Dora Baltea. Noto fin dall'epoca romana, nel Medioevo dipese dai vescovi di Aosta, di cui seguì le sorti. Nel 2000 il territorio è stato colpito da una catastrofica alluvione provocata dal torrente Arpisson.La parrocchiale di San Giorgio, di origine medievale, fu ricostruita nel sec. XVII mentre il campanile che la fiancheggia ha conservato le forme romanico-gotiche.§ Un cospicuo comparto industriale, attivo nei settori alimentare (birra), meccanico, edile, dell'abbigliamento, della produzione di imballaggi e della lavorazione delle materie plastiche (insegne luminose), si è sviluppato accanto alla tradizionale agricoltura (ortaggi, frutta, cereali, foraggi) e all'allevamento bovino. È diffuso l'artigianato del legno (scultura in bassorilievo e a tutto tondo). Pollein è meta di turismo escursionistico sul monte Emilius.§ In primavera vi si svolge la tradizionale “bataille des Reines”, combattimento fra bovini di razza valdostana.

Media


Non sono presenti media correlati