Questo sito contribuisce alla audience di

Pritchard, George

missionario britannico (Birmingham 1796-Isole Samoa 1883). Missionario protestante e rappresentante del governo inglese a Tahiti (1824), divenne assai influente alla corte della regina Pomaré IV che spinse a cacciare dall'isola i missionari cattolici francesi (1836). Espulso da Tahiti dalle autorità francesi dopo l'instaurazione del protettorato, con un'abile propaganda presso l'opinione pubblica britannica riuscì a ottenere un indennizzo dalla Francia mettendo in difficoltà il governo di Luigi Filippo (1844). In seguito fu nominato console alle Samoa.

Media


Non sono presenti media correlati