Questo sito contribuisce alla audience di

Raffaèle

arcangelo. Definendosi “uno dei sette angeli che stanno davanti al Signore” (espressione che si ritrova nell'Apocalisse), sotto le sembianze del giovane Azaria accompagna Tobia il Giovane nel suo viaggio da Ninive a Rages in Media (Tobia, 5,5-21). A Ecbatana conduce Tobia da Raguel, spingendolo a chiedergli in sposa la figlia Sara. Raffaele guarisce Sara dall'ossessione diabolica e Tobia il Vecchio dalla cecità. Nella devozione popolare è considerato intercessore per la salute fisica e spirituale e protettore dei viaggi. Festa il 24 ottobre.

Media


Non sono presenti media correlati