Questo sito contribuisce alla audience di

Ricardo, Cassiano

poeta brasiliano (São José dos Campos 1895-San Paolo 1974). Dopo un inizio accesamente nazionalista (Martim Cererê, 1928), si volse a una lirica enigmatica e ironica che attrasse l'attenzione dei giovani riuniti nella cosiddetta “generazione del '45”: Um dia depois do outro (1947), O arranha-céu de vidro (1956), ecc. In seguito si convertì al concretismo (Montanha russa, 1960) e fu sino alla fine un accanito sperimentatore di linguaggi, nonché teorizzatore della poesia d'avanguardia, ma senza perdere quello humour e quello slancio elegiaco che egli, inimitabilmente, seppe rapprendere in forme sapienziali e gnomiche.

Media


Non sono presenti media correlati