Questo sito contribuisce alla audience di

Roccantica

comune in provincia di Rieti (40 km), 457 m s.m., 16,69 km², 631 ab. (roccolani), patrono: san Valentino (14 febbraio).

Centro della Sabina, sul versante sudoccidentale del monte Pizzuto. Possesso dell'abbazia di Farfa dal sec. IX, ebbe notevoli privilegi da Niccolò II, per la resistenza esercitata contro l'antipapa Benedetto X. Appartenne agli Orsini (1454) e poi alla Santa Sede (1728).§ L'abitato conserva il castello medievale, con torrione cilindrico, e la chiesetta di Santa Caterina (sec. XV), decorata da preziosi affreschi tardogotici. Interessanti sono inoltre la parrocchiale dell'Assunta, con una tela di B. Torresani, e la chiesa gotica di San Valentino, con un massiccio campanile romanico in laterizio, trasformata in sacrario dei caduti.§ L'economia si basa sull'agricoltura (olive, cereali, vite e foraggi), l'allevamento (con produzione di formaggi tipici) e il turismo escursionistico.

Media


Non sono presenti media correlati