Questo sito contribuisce alla audience di

Sambuci

comune in provincia di Roma (47 km), 434 m s.m., 8,23 km², 891 ab. (sambuciani), patrono: san Celso (30 ottobre).

Centro nella media valle del fiume Aniene. Possesso dell'abbazia di Subiaco nell'alto Medioevo, nel sec. XIII passò agli Antiochia, cui rimase fino alla fine del sec. XVI. Appartenne poi a varie famiglie tra cui gli Astalli e i Theodoli.Il grandioso castello, di linea rinascimentale, ha quattro torri angolari, saloni affrescati e un parco con giardini all'italiana e all'inglese.§ Le voci principali dell'economia locale sono la lavorazione del marmo, l'attività edilizia, l'agricoltura (cereali, ortaggi e frutta) e il settore dell'agriturismo, con escursioni e pesca sportiva.

Media


Non sono presenti media correlati