Questo sito contribuisce alla audience di

San Basìlio

comune in provincia di Cagliari (48 km), 420 m s.m., 44,83 km², 1414 ab. (sambasiliesi), patrono: san Basilio (2 gennaio).

Centro della Trexenta, situato alla destra del rio Cardaxius. Abitato in epoca romana, come testimoniano i resti delle terme nel cimitero, nel Medioevo fece parte della curatoria della Trexenta, compresa nel Giudicato di Cagliari (sec. XI). Passato ai Visconti di Gallura nel 1258, anno della spartizione del giudicato, andò quindi ai pisani (sec. XIV), agli Aragonesi (sec. XIV-XV) e poi agli spagnoli (1479), che lo inclusero nella Contea di Villasor, feudo degli Alagon, di cui seguì le sorti fino all'abolizione del regime feudale (1839).Nel paese sono il complesso termale di epoca romana e la chiesetta romanica risalente al sec. XII, con campanile a vela a due arcate. Nei dintorni sorge il nuraghe Domu 'e s'Orcu.§ L'economia è basata in prevalenza sull'allevamento ovino e caprino (con produzione lattiero-casearia). La piccola industria opera nei settori alimentare, tessile, edile e dei materiali da costruzione.

Media


Non sono presenti media correlati