Questo sito contribuisce alla audience di

San Buòno

comune in provincia di Chieti (97 km), 470 m s.m., 25,03 km², 1202 ab. (sambuonesi), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro del Subappennino frentano, posto sul versante sinistro della valle del fiume Treste. Citato dall'inizio del Trecento, fu dapprima dei conti Di Sangro; poi passò in dote matrimoniale a un ramo dei Caracciolo, cui diede il nome (Caracciolo di San Buono).§ Il barocco palazzo Caracciolo conserva, della primitiva architettura, qualche finestra e la facciata posteriore; la parrocchiale di San Lorenzo (sec. XVIII-XIX) è un massiccio edificio in cotto, con dipinti secenteschi di scuola napoletana.§ L'economia è agricola (cereali, uva da vino, olive, ortaggi, frutta e patate); è praticato l'allevamento ovino e bovino.§ Nei dintorni è il cinquecentesco convento di Sant'Antonio, con due piccoli chiostri d'impianto rinascimentale e la chiesa dalla facciata barocca.

Media


Non sono presenti media correlati