Questo sito contribuisce alla audience di

San Piètro Vernòtico

comune in provincia di Brindisi (18 km), 36 m s.m., 45,98 km², 15.004 ab. (sampietrani), patrono: san Pietro Martire (29 giugno).

Centro del Salentosettentrionale, posta fra il Tavoliere di Lecce e il litorale adriatico. Fondato dagli abitanti della vicina Valesio (centro messapico e poi romano, Baletium, distrutto nel 1157), fu fortificato dai Normanni. Infeudato nel 1309 alla mensa vescovile di Lecce (cui rimase fino all'inizio del sec. XIX), subì varie incursioni saracene. Nel 1821 e nel 1848 gli abitanti si sollevarono contro i Borbone. § Nel paese si conserva una torre quadrangolare, forse appartenente al trecentesco palazzo baronale, rifortificata nel sec. XVI. La chiesa madre, dedicata all'Assunta (sec. XVIII), ha un elegante rosone, nella cui vetrata è rappresentata l'immagine della Madonna. § L'agricoltura produce uva da vino (aleatico di Puglia e squinzano DOC), olive (olio terra d'Otranto DOP), ortaggi (carciofi e pomodori) e frutta; l'industria opera nel settore alimentare (enologico e oleario). È attivo l'artigianato della cartapesta, del vetro e del ferro battuto. § La Domenica in Albis si svolge la suggestiva manifestazione dell'Asta della Bandiera: il maggior offerente si aggiudica il vessillo strappato, secondo la leggenda, ai Turchi e ha il privilegio di conservarlo nella propria abitazione per un anno. All'asta partecipano i sette rioni del paese con i loro gonfaloni.