Questo sito contribuisce alla audience di

San Piètro in Gu

comune in provincia di Padova (34 km), 45 m s.m., 17,80 km², 4367 ab. (guadensi), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro situato alla destra del fiume Brenta. Il nome dell'abitato deriva da un vicino guado del Brenta. Appartenne ai vescovi di Vicenza che nel sec. XIII lo cedettero ai Pilei. Dal secolo successivo feudo dei Da Carrara, seguì poi le vicende di Cittadella. Si chiamò San Pietro Engù fino al 1884. Nel paese sorgono alcune ville patrizie: villa Negri risale al Quattrocento, del sec. XVII è il cosiddetto “Palazzon” e settecentesche sono le ville Capra e Sesso. La parrocchiale custodisce una tela di A. Maganza. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, ortaggi, frutta, uva da vino, foraggi), sull'allevamento bovino e sull'industria, attiva nei comparti alimentare, tessile, cartario, meccanico, elettrotecnico, dell'arredamento (mobili), della lavorazione del legno, dei metalli e delle materie plastiche.