Questo sito contribuisce alla audience di

Sanz, Eulogio Florentino

saggista e autore teatrale spagnolo (Arévalo 1822-Madrid 1881). Eccellente giornalista di idee progressiste, ebbe dopo il 1854 incarichi diplomatici a Berlino e in Brasile. In Germania conobbe la poesia di Heine, di cui divenne traduttore e divulgatore in patria, facendola conoscere al suo amico Bécquer. Per il teatro scrisse diverse opere, fra cui un Don Francisco de Quevedo (1848), che aprì una nuova via al dramma romantico.