Questo sito contribuisce alla audience di

Schlaun, Johann Conrad

architetto tedesco (Nörde, Warburg, 1695-Münster 1773). Collaboratore di B. Neumann a Würzburg (1720-21), compì nel 1722 un viaggio a Roma, dove ebbe modo di studiare l'architettura barocca. L'anno successivo si recò in Francia, venendo così a contatto con i contemporanei sviluppi del rococò francese. Tornato a Münster, dove fin dal 1720 aveva assunto la carica di architetto ufficiale dell'arcivescovado, seppe fondere in un'originale sintesi stilistica i suggerimenti dell'architettura romana e francese con gli elementi della tradizione tedesca (significativo a questo proposito anche il viaggio nella Germania meridionale compiuto nel 1742), come appare soprattutto nella personale elaborazione della tipologia del castello residenziale (castello di Augustusburg a Brühl, iniziato nel 1725, completato poi da F. Cuvilliès e Neumann; castello Clemenswerth a Soergel, 1736-50, che ben rappresenta l'assimilazione dei caratteri del rococò francese; castello di Erbdrostenhof, 1755-57, e quello per la residenza vescovile, 1767-73, a Münster). Allo Schlaun si deve inoltre la chiesa di San Clemente a Münster (1745-48), la cui planimetria riprende lo schema di San Ivo alla Sapienza di F. Borromini, mentre la parte decorativa risente piuttosto di modi berniniani.

Media


Non sono presenti media correlati