Questo sito contribuisce alla audience di

Seravézza

comune in provincia di Lucca (36 km), 50 m s.m., 39,37 km², 12.706 ab. (seravezzesi o seravezzini), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro della Versilia, situato sul versante tirrenico delle Alpi Apuane. Infeudato nel sec. XIII da Federico II ai signori di Corvaia e di Vallecchia, fu poi unito da Lucca alla vicaria di Pietrasanta. Nel 1450 passò ai genovesi; dopo alterne vicende che lo videro sottomesso a Firenze (1484), a Carlo VIII e a Lucca, venne inglobato nella Repubblica di Firenze (1513). Da allora vi si sviluppò l'escavazione dei marmi.§ L'abitato è di notevole interesse storico-artistico. Il duomo, riedificato nel 1503 e completato nel sec. XVII, conserva pregevoli opere rinascimentali e barocche; dello stesso periodo è il palazzo Mediceo (residenza estiva dei granduchi di Toscana, costruito nel 1555 da Bartolomeo Ammannati per Cosimo I), mentre la chiesa dell'Annunziata, risale al sec. XV, ma fu rifatta dopo la seconda guerra mondiale. A Fabbiano è la romanica pieve della Cappella, del Duecento, con campanile forse anteriore al Mille e facciata rimaneggiata durante il Rinascimento.§ L'economia del centro è basata prevalentemente sull'industria del marmo, alla quale si affiancano imprese operanti nei comparti meccanico e del legno. L'agricoltura (cereali, ortaggi, olive, uva) e il turismo estivo completano il quadro economico.

Media


Non sono presenti media correlati