Questo sito contribuisce alla audience di

Skamander

movimento letterario polacco riunito intorno all'omonima rivista, pubblicata a Varsavia nel 1920-28 e nel 1935-39. I fondatori e principali esponenti dello Skamander (J. Tuwim, A. Słonimski, K. Wierzyński, J. Lechoń e J. Iwaszkiewicz) elessero loro patrono L. Staff e, sulla scorta di tradizioni nazionali (romanticismo), della poesia russa moderna, dei simbolisti francesi, si staccarono dai canoni della “Giovane Polonia”, connettendo la poesia con la vita politica contemporanea del Paese. Fautori di tendenze pacifiste e liberali, gli skamandriti cantarono le manifestazioni della vita nella sua esuberanza biologica e, con accenti di vitalismo, superarono gli schemi della tematica del martirio nazionale. Introdussero nella poesia l'uomo della strada, quale nuovo protagonista lirico, e impiegarono un linguaggio colloquiale, fondendo toni lirici con spunti satirici, ironici e paradossali.

Media


Non sono presenti media correlati