Questo sito contribuisce alla audience di

Slavònia

regione storica della Croazia orientale compresa tra il corso della Drava a N e quello della Sava a S; limitata a W dal fiume Ilova e a E dalla regione del Sirmio e da un breve tratto del corso del Danubio, si estende su un territorio montuoso al centro (Papuk, 953 m) e pianeggiante alla periferia. L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, vite, frutta), sull'allevamento del bestiame, sullo sfruttamento del bosco e sull'industria alimentare e del legno. I centri principali sono Osijek, Slavonski Brod, Vinkovci, Slavonska Požega e Vukovar. In serbocroato, Slavonija; in ungherese, Szlavonia. § Entrata in età medievale nel regno di Croazia, ne seguì le sorti. Occupata dai Turchi nel sec. XVI, nel 1699 divenne un dominio asburgico. Dopo la prima guerra mondiale entrò a far parte della Iugoslavia. Successivamente è stata contesa da Serbia e Croazia, fino ai sanguinosi avvenimenti bellici del 1991-1992 quando, la minoranza serba che abitava la Slavonia Occidentale, cominciò una serie di azioni di guerriglia e di atti terroristici che portarono una parte della popolazione croata ad allontanarsi. Le bande paramilitari serbe continuarono a attaccare la polizia croata fino alla fine del 1991, appoggiate anche dall'esercito federale, intervenuto, ufficialmente per dividere i contendenti, ma in realtà per sancire l'avanzata dei serbi. La città di Vukovar, dopo lunga resistenza, fu rasa al suolo e conquistata dai serbi nel novembre 1991. Il conflitto, dopo un cessate il fuoco del 1994, riprese l'anno successivo: le forze croate aggirarono le linee dell'ONU che dividevano i territori abitati dai serbi dal resto della Croazia, e attaccarono l'enclave serba della Slavonia occidentale, causando un ulteriore esodo di persone. In pochi giorni la zona intorno a Okucani e Pakrac ritornò in mano croata, e ciò permise di ripristinare le grandi vie di comunicazione con la parte orientale del paese. Gli accordi di Dayton del novembre 1995 posero fine al conflitto nei Balcani. La Croazia ottenne la restituzione della Slavonia orientale, a partire dal luglio 1997, anche se in realtà il passaggio di consegne avvenne solo nel gennaio 1998. Con la riconquista croata della Slavonia, sono state comunque previste misure per garantire la sicurezza e i diritti civili della popolazione serba che vi risiede.

Media


Non sono presenti media correlati