Questo sito contribuisce alla audience di

Souza, Frei Luís de-

(al secolo Manuel de Souza Coutinho), sacerdote, uomo politico e scrittore portoghese (Santarém forse 1555-Benfica 1632). Di nobile famiglia, servì nelle Indie e raggiunse cariche importanti. Fu prigioniero di pirati saraceni ad Algeri, dove forse conobbe Cervantes. Tornato in patria, sposò D. Madalena de Vilhena, vedova di un principe perito nella battaglia di Alcáçer-Quibir. Nel 1613, morta la loro unica figlia, i due coniugi si separarono per prendere ciascuno i voti in un ordine ecclesiastico. Così quest'uomo ricco e potente si dedicò a lavori anche umili nel convento di Benfica, dove trascorse il resto dei suoi giorni e scrisse le opere, in genere vite di santi, in cui l'agiografia spesso diventa un pretesto per un'evocazione colorita e diretta della vita portoghese e della storia culturale e politica.

Media


Non sono presenti media correlati