Questo sito contribuisce alla audience di

Székesfehérvár

capoluogo della contea di Fejér (Ungheria), a 111 m nella pianura tra il lago Balaton e il lago Velencei, 101.778 ab. (2004). Importante nodo ferroviario e attivo mercato agricolo, è sede di industrie. In tedesco, Stuhlweissenburg; in italiano, Albareale. § Sede vescovile dal 1077, il suo territorio era già abitato nell'epoca dei Celti e in quella dei Romani. Fu uno dei più antichi insediamenti del popolo ungherese che divenne possedimento della stirpe degli Árpád. Santo Stefano concesse alla città vari privilegi; nel Medioevo in generale vi vennero sepolti i re. Conquistata dai Turchi a più riprese a iniziare dal 1543, risorse a nuova vita dal 1688, ormai definitivamente cristiana, sviluppandosi rapidamente. Centro strategico tedesco durante la seconda guerra mondiale, Székesfehérvár fu ambito obiettivo militare e fu liberata dall'Armata Rossa nel marzo 1945.