Questo sito contribuisce alla audience di

Tèspie

(greco Thespiái; latino Thespiae). Antica città della Beozia, fondata, secondo la tradizione, dall'eroe Tespaio. La città prese parte alle guerre persiane e propri contingenti si batterono alle Termopili e a Platea. Fu, in seguito, uno dei centri della Lega beotica e nel sec. IV a. C. si batté contro Tebe a fianco degli Spartani. Luogo di culto di Eros e delle Muse, Tespie fu città prospera anche in età romana. § Le scoperte archeologiche più importanti sono quelle della vicina Valle delle Muse: un altare monumentale (il cosiddetto “tempio delle Muse”) e i resti di un portico lungo quasi 100 m, con colonne ioniche e corinzie, datato nel sec. III a. C. Restano pochi ruderi del teatro ellenistico. Numerose le sculture, conservate nel museo di Tebe.

Media


Non sono presenti media correlati