Questo sito contribuisce alla audience di

Taràno

comune in provincia di Rieti (43 km), 234 m s.m., 20,08 km², 1198 ab. (taranesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro della Sabina. Citato in un documento dell'abbazia di Farfa del sec. XI, fu feudo dei Savelli (1401), passò poi alla Chiesa, agli Orsini, di nuovo ai Savelli (1503) e tornò definitivamente alla Santa Sede nel 1727.§ Testimoniano l'origine medievale le mura, con torri e porta d'accesso. La parrocchiale di Santa Maria Assunta, costruzione romanico-gotica, ha una semplice facciata con bel portale e campanile con cinque ordini di bifore; l'interno, a tre navate, custodisce affreschi votivi dei sec. XIV-XV, una pregevole Pietà quattrocentesca in terracotta e un'urna cineraria romana usata come acquasantiera. Nella frazione San Polo sorgono le chiese di San Paolo e di San Barnaba, di antica origine ma rimaneggiate, che conservano pitture del sec. XVI.§ L'economia si basa sull'agricoltura (olive, uva e frumento) e sull'allevamento di bovini, suini e ovini, a cui si affiancano oleifici e imprese edili e alimentari.

Media


Non sono presenti media correlati