Questo sito contribuisce alla audience di

Thouar, Piètro

educatore, patriota e scrittore (Firenze 1809-1861). Di origine lorenese, autodidatta, aderì alla Giovine Italia ma seguì poi correnti moderate. Nel 1859 fu deputato all'Assemblea toscana. Diede vita a una serie di iniziative culturali a carattere educativo popolare come l'almanacco Il nipote di Sesto Caio Baccelli, pubblicato dal 1832 al 1848, raccogliendo parte dei suoi scritti in Scene di Camaldoli. Un tentativo di creare un periodico per bambini (Il giornalino dei fanciulli, 1834) fallì, stroncato dalla censura, ma ebbero successo gli scritti che Thouar pubblicò man mano sulla Guida dell'educatore di R. Lambruschini e in altri periodici, poi raccolti in volume (Racconti per fanciulli; Biografie degli uomini illustri; Racconti storici; Il libro del fanciullo; Racconti morali) impiegando, nel rivolgersi ai ragazzi, una limpidezza di linguaggio e di motivi, senza enfasi, tendenzialmente artistica.

Media


Non sono presenti media correlati