Questo sito contribuisce alla audience di

Torre, Francisco de la-

poeta spagnolo (Torrelaguna, Madrid, ca. 1535-prima del 1594). Non si sa quasi nulla di lui, se non che le sue opere vennero pubblicate postume, nel 1631, da Quevedo, che da qualche critico ne fu ritenuto l'autore (ma lo stile, inconfondibilmente cinquecentesco, basta a confutare l'ipotesi). Il libro comprende un centinaio di composizioni (sonetti, odi, canzoni, elegie ed egloghe), di raffinata modulazione lirica e con palesi reminescenze petrarchesche. Tema centrale è l'amore, neoplatonicamente cantato e dolcemente venato di maliconia. La forma squisitamente elegante, di armoniosa sobrietà e compostezza, è perfetta.

Media


Non sono presenti media correlati