Questo sito contribuisce alla audience di

Trècchina

comune in provincia di Potenza (133 km), 500 m s.m., 37,71 km², 2404 ab. (trecchinesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro situato sul versante nordorientale del monte Crivo. Di antica origine, fu roccaforte gotica e poi longobarda. Distrutto dai Saraceni (fine sec. X), in epoca normanno-sveva appartenne alla Contea di Lauria ed ebbe numerosi feudatari, tra cui i Cecinelli e i Vitale. Fu danneggiato dai terremoti del 1783 e del 1854.§ La parrocchiale di San Michele Arcangelo è ottocentesca. Fuori dall'abitato, sulla vetta della Serra Pollino, è il santuario della Madonna del Soccorso (sec. IX, rifatto nel sec. XX). Su un vicino colle sono i ruderi del castello.§ L'agricoltura produce uva da vino, olive e castagne. È fiorente il turismo estivo. Operano piccole aziende di liquori e rosoli. Molto sviluppato è l'artigianato del ferro battuto, della ceramica e dei cesti in vimini.

Media


Non sono presenti media correlati