Questo sito contribuisce alla audience di

Umbèrto D.

film italiano (1951-52) di Vittorio De Sica. È, con Paisà di R. Rossellini e La terra trema di L. Visconti, il terzo vertice del neorealismo, la cui breve parabola giunge qui alla fine. Per la prima volta ponendo al centro della vicenda un vecchio piccolo-borghese, il regista e il suo sceneggiatore, C. Zavattini, parlano di questo ceto sociale. La figura dell'anziano declassato, solo e con una pensione di fame, è posta di fronte all'indifferenza dello Stato, a lungo servito, alla violenza aperta o latente delle sue istituzioni, alla propria impotenza a combatterla, all'unica scelta che gli rimane tra la morte civile o il suicidio.

Media


Non sono presenti media correlati