Questo sito contribuisce alla audience di

Uri (Svizzera)

cantone della Svizzera centrale, 1077 km², 35.087 ab. (stima 2006), 33 ab./km², capitale: Altdorf. Confini: cantoni di Schwyz (N), Glarona (NE), Grigioni (E), Ticino (S), Vallese (SW), Berna (W), Obwalden (W) e Nidwalden (NW).

Si estende nella regione alpina sul bacino del fiume Reuss, tra il San Gottardo a S e il dei Quattro Cantoni a N; ai suoi margini si elevano cime superiori ai 3000 m quali il Sustenhorn (3503 m), il Damma Stock (3630 m), l'Oberalpstock (3328 m). La popolazione è di lingua tedesca e in maggioranza cattolica.Il territorio, montuoso e collinare, non si adatta bene all'agricoltura (principalmente silvicoltura) ma ospita ricchi pascoli. Risorse economiche degli abitanti sono poi il turismo (secondo la leggenda, Altdorf fu la patria di Guglielmo Tell, cui sono dedicati numerosi monumenti), lo sfruttamento forestale e l'industria (idroelettrica, della gomma), concentrata intorno alla capitale. Le comunicazioni con i cantoni vicini sono assicurate dalla galleria ferroviaria del San Gottardo e da numerosi passi (Furka, Oberalp, Susten ecc.); il traffico sulla strada del San Gottardo costituisce inoltre un'importante risorsa economica per il cantone. Altri centri importanti sono Erstfeld, Andermatt e Flüelen. § I primi cenni storici risalgono al sec. IX e riguardano pertinenze del monastero zurighese di Fraumünster, amministrate dal rappresentante dell'impero a Zurigo, il quale esercitava in Uri l'autorità politica e l'alta giustizia. La storia del cantone è però legata all'attivazione della strada del San Gottardo, collegamento diretto tra Lombardia e Germania, che già nella prima metà del sec. XIII conobbe un considerevole e lucrativo transito di merci. Uri si aprì così agli influssi politici lombardi e nel contempo diventò oggetto d'interesse particolare da parte dei principi tedeschi miranti al controllo della strada. Conosciuta un'autonomia di fatto con Federico II, Uri non volle rinunciarvi e si alleò con altre comunità situate sulla via del San Gottardo contro gli Asburgo, dando inizio a una lunga lotta antiasburgica per tutti i sec. XIV e XV. Refrattario alla riforma protestante, Uri fu dal sec. XVI al XVIII animatore del partito cattolico e di ogni tentativo controriformistico. Prese poi parte al movimento cattolico separatista del Sonderbund, dissolto nel 1847 con l'intervento delle truppe confederali.

Media


Non sono presenti media correlati