Questo sito contribuisce alla audience di

Vaccarini, Giovanni Battista

architetto italiano (Palermo 1702-Milazzo 1769). Studiò a Roma, alla scuola di C. Fontana e all'Accademia di S. Luca; la sua architettura venne influenzata dall'opera del Borromini. Trasferitosi a Catania nel 1730, vi lavorò per trent'anni, dedicandosi attivamente alla ricostruzione della città distrutta dal terremoto del 1693; progettò non solo singoli edifici, ma anche la sistemazione urbanistica di interi quartieri. Le sue opere, caratterizzate dalla fusione tra modi costruttivi e materiali locali e motivi spaziali del barocco romano (rifacimento della facciata del palazzo senatorio, 1732-50; facciata della cattedrale, 1734; chiesa di S. Agata, 1735-67; fontana dell'Elefante, 1736; casa Vaccarini; palazzo Valle; cortile del collegio Cutelli, 1754), condizionarono non solo l'architettura locale, ma anche quella dell'intera parte orientale dell'isola.

Media


Non sono presenti media correlati