Questo sito contribuisce alla audience di

Volgata

(o Vulgata). Denominazione della traduzione latina della Bibbia compiuta da San Girolamo. Per il Nuovo Testamento, essa è costituita da una revisione, commissionata da papa Damaso a Girolamo nel 383, di una preesistente versione latina della Bibbia (la Vetus Itala), mentre per l'Antico Testamento si tratta di una traduzione condotta direttamente sul testo ebraico, ma tenendo conto anche delle versioni greche già esistenti. Inizialmente poco diffusa, la Volgata incontrò dal sec. VII in poi sempre più largo favore ed entrò durante il Medioevo nel comune uso popolare (da cui il nome, Vulgata editio, edizione divulgata) ed ecclesiastico. Il Concilio di Trento ne definì nel 1546 il valore normativo per la Chiesa cattolica, nel contempo disponendo che se ne desse una edizione sicura: questa venne pubblicata nel 1590 sotto papa Sisto V (edizione sistina), ma per le imperfezioni che ancora conteneva fu sostituita con una nuova edizione da Clemente VIII nel 1592 (edizione clementina), anche essa peraltro imprecisa. Successivamente un'edizione critica del testo della Volgata è stata preparata dall'ordine benedettino.

Media


Non sono presenti media correlati