Questo sito contribuisce alla audience di

Vroman, Leo

autore olandese di origine ebraica (Gouda 1915). Studiò biologia a Utrecht (1932-40), periodo in cui iniziò a disegnare e comporre poesie. In L'alito di Mars (1941) ha descritto la sua rocambolesca fuga dall'Olanda nel 1940. Dopo la guerra si stabilì negli Stati Uniti. Nella sua poesia ermetica si confondono dati onirici e squarci di vita della natura in visioni fiabesche, espressione insieme di angoscia e di stupore. Vroman tenta di penetrare con intelligenza e spirito ciò che sembra la superficie della realtà, senza troppo rispetto per la divisione tradizionale dei vari generi letterari. Le sue poesie, raccolte in volume, sono state pubblicate nel 1985. Tra le sue opere più importanti si ricordano: Het verdoemd carillon (1981; Il carillon maledetto), Dierbare ondeelbaarheid (1989; Cara indivisibilità), De godganselijke nacht (1993; La notte tutto il giorno).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti