Questo sito contribuisce alla audience di

Warham, William

arcivescovo di Canterbury (forse Malshanger ca. 1450-Hackington, presso Canterbury, 1532). Nominato da papa Giulio II arcivescovo di Canterbury (1503) e da Enrico VII cancelliere (1504-15), celebrò le nozze tra Enrico VIII e Caterina d'Aragona (1509). Dopo aver partecipato con T. Wolsey all'indagine segreta sulla validità del matrimonio tra Enrico e Caterina (1527) firmò la petizione che chiedeva a Clemente VII di annullare il matrimonio (1530). Non condividendo tuttavia gli intendimenti di Enrico VIII, all'imposizione di quest'ultimo perché il clero lo riconoscesse come capo supremo della Chiesa, stemperò la richiesta aggiungendo per parte sua di accondiscendere solo “per quel che la legge di Cristo consente” (1531), protestando successivamente (1532) per tutti gli atti contrari alla Chiesa e al papa compiuti dal Parlamento dal 1529 in avanti.