Questo sito contribuisce alla audience di

Zarudnyj, Mykola Jakovyč

prosatore e drammaturgo ucraino (Orichovec, Kijev, 1921-1993). Al centro dell'attenzione di Zarudnyj sono i problemi della vita contemporanea, mentre nella forma si riallaccia al tradizionale dramma ucraino, arricchendolo con un fine umorismo e lirismo e con una trama coinvolgente. Tra le migliori commedie segnaliamo L'arcobaleno (1959), Roma 17 (1969), Le sciabole (1975), Voleremo via col vento (1976) e Regione (1983); tra i drammi La primavera (1950), Le strade che scegliamo (1971), Il sole sorge al di là della Siberia (1980), Sponda di un precipizio (1981). Tra i romanzi spiccano Nel mondo di Dio (1967), Uranio (1970) e Hileja (1973). Nel 1981-82 ha pubblicato in 2 volumi la sua produzione teatrale drammatica, e nel 1984 le commedie.

Media


Non sono presenti media correlati