Questo sito contribuisce alla audience di

carisma

sm. (pl. -i; antico carìsmati) [sec. XIV; dal latino ecclesiastico charisma-atis, che risale al greco chárisma-atos, dono, cortesia].

1) Dono comunicato dallo Spirito Santo per il bene della comunità ecclesiale. In senso generico, è la grazia santificante che agisce su tutti i cristiani con il battesimo. In senso più stretto e pertinente, è la grazia straordinaria concessa da Dio solo ad alcuni per il bene e l'utilità di tutti i fedeli (dono della profezia, di operare miracoli, di parlare più lingue, ecc.). La dottrina cattolica è orientata a considerare carisma ogni dono personale che promuove in qualche modo lo sviluppo della Chiesa.

2) In sociologia il termine denota quei tratti di eccezionalità che consentono di far emergere una personalità in campo politico – carisma come attributo del leader – e, per estensione, in altri ambiti (professionale, artistico, sportivo, comunicativo). L'espressione risale a Max Weber, che attribuisce al leader carismatico la capacità di rompere le regole del gioco e i vincoli burocratici del sistema politico in cui è chiamato a operare. Il carisma contiene dunque una potente carica innovativa o addirittura rivoluzionaria rispetto all'ordine esistente. Esso ha però necessità di essere riconosciuto come tale dai soggetti sottoposti all'autorità carismatica del leader e richiede, inoltre, conferme che ne dimostrino la persistenza nel tempo e al mutare delle circostanze. Il carisma – non essendo trasmissibile, in quanto originaria prerogativa personale del capo – è esposto ad alcune situazioni critiche. Esemplare è il caso della successione al leader, che pone il problema delle regole di definizione del comando aprendo la strada a un processo di istituzionalizzazione, chiamato di routinizzazione del carisma, a sua volta esposto a esiti diversi. Può produrre, infatti, involuzione burocratica del potere (e perciò incrinare il prestigio e la forza dell'istituzione) o, viceversa, riuscire nella saldatura di due forme di esercizio del comando, quella per dono eccezionale – propriamente carismatica – e quella che esprime la razionalità, la legalità procedurale e la continuità della struttura. Esemplare di un esito che rinforza l'autorità e la preserva nel tempo è il caso della Chiesa cattolica.

Collegamenti