Questo sito contribuisce alla audience di

dicàrion

sm. [da di- (terminologia scientifica) +greco káryon, nocciolo, nucleo]. Coppia nucleare formata dai nuclei di due gameti di opposta tendenza sessuale che in determinati organismi (Ascomiceti e Basidiomiceti), avvenuta la plasmogamia, non si fondono fra loro. I nuclei rimangono semplicemente avvicinati nello zigote per un periodo di tempo anche considerevole, durante il quale lo zigote si sviluppa dando origine a una serie di cellule vegetative tutte binucleate: a ogni divisione di queste cellule, infatti, anche i due nuclei del dicarion si dividono simultaneamente e i quattro nuclei che ne derivano si distribuiscono nelle due cellule figlie in modo tale che ciascuna di queste eredita un nuovo dicarion, sempre costituito da un nucleo di origine paterna e uno di origine materna. Questo particolare tipo di fase diploide (dicariofase) termina con la formazione di una speciale cellula, detta zeugide, nella quale avviene la cariogamia.

Media


Non sono presenti media correlati