Questo sito contribuisce alla audience di

nùcleo (biologia)

in biologia costituente essenziale altamente specializzato presente nelle cellule di vegetali e animali (Eucarioti). Nelle Alghe Azzurre e nei Batteri manca un nucleo morfologicamente differenziato, ma è presente una sostanza nucleare variamente frazionata. La forma del nucleo è varia e dipende in genere dalla forma della cellula; il volume è in rapporto con la quantità di citoplasma e le dimensioni sono in relazione alla quantità di DNA presente. Durante l'interfase il nucleo appare al microscopio elettronico circondato dalla membrana nucleare: questa ha una tipica struttura a due foglietti e presenta numerose formazioni (cisterne, pori, estroflessioni), strettamente correlate con il reticolo endoplasmico, realizzando e regolando l'indispensabile collegamento tra nucleo e citoplasma. Tale membrana, che scompare durante la mitosi, avvolge il carioplasma o citoplasma nucleare, nel quale si notano uno o più corpiccioli sferici ricchi di RNA, i nucleoli, e il materiale genetico che appare sotto forma di masserelle o granuli irregolarmente distribuiti, denominati cromonemi. Tra queste ultime formazioni è compresa una sostanza più fluida, detta succo nucleare, in cui può essere riconosciuto un reticolo proteico meno colorabile, indicato con il nome di acromatina o linina. Isolato mediante tecniche di separazione frazionata della cellula, il nucleo si rivela composto di DNP (desossiribo-nucleoproteine), RNP, RNA solubile, nucleotidi (per esempio ATP), proteine basiche, amminoacidi, enzimi (glicolitici e del metabolismo degli acidi nucleici), lipidi e sali di Mg, Ca, Fe, Co, Zn. Funzione del nucleo è dunque quella di conservare, duplicare e, mediante mitosi e meiosi, trasmettere alle cellule figlie i caratteri ereditari; non meno importante è la direzione delle attività metaboliche della cellula, della sintesi degli elementi essenziali del citoplasma. Prevale la prima funzione in nuclei ricchi di DNA (per esempio di spermi), prevale la seconda quando è maggiore la quantità di RNA, il quale ha un ruolo essenziale di portatore di informazioni dal DNA nucleare ai meccanismi citoplasmatici che realizzano la sintesi di proteine altamente specifiche.