Questo sito contribuisce alla audience di

ebollizióne

Guarda l'indice

Lessico

sf. [sec. XIV; da ebollire].

1) Passaggio rapido e tumultuoso dallo stato liquido a quello aeriforme che si ha in tutta la massa del liquido quando la sua pressione di vapore eguaglia la pressione esterna.

2) Fig., eccitazione violenta e improvvisa dei sensi, agitazione: la sua venuta ha messo tutti in ebollizione.

Fisica

Per ogni liquido costituito da un solo composto (per esempio, acqua, alcol etilico ecc.), e per un determinato valore della pressione esterna, l'ebollizione si ha a una temperatura ben determinata (temperatura di ebollizione, o punto di ebollizione) che resta invariata durante tutto il processo. Quando si considera la temperatura di ebollizione alla pressione di un'atmosfera, si parla di temperatura normale di ebollizione. La quantità di calore necessaria per provocare il cambiamento di stato dell'unità di massa del liquido alla temperatura di ebollizione è detta calore latente di vaporizzazione. Ogni liquido contiene al suo interno un gran numero di bollicine d'aria sature del vapore del liquido; la tendenza all'espansione prodotta da questo vapore è normalmente contrastata dalla pressione all'interno del liquido, praticamente uguale alla pressione esterna. Poiché la pressione di vapore della maggior parte dei liquidi è molto inferiore alla pressione atmosferica, all'aumentare della temperatura aumenta solo il volume di ciascuna bollicina di vapore. Se la temperatura continua ad aumentare, si giunge al punto in cui la pressione all'interno delle bollicine risulta maggiore di quella che il liquido esercita su di esse; ciò produce un aumento del volume delle bollicine tale che, per il principio di Archimede, si portano alla superficie, liberando il vapore che contengono e producendo la caratteristica turbolenza dei liquidi in ebollizione. I metodi per produrre l'ebollizione di un liquido possono quindi consistere o nell'aumentare la tensione di vapore del liquido aumentandone la temperatura, o nel diminuire la pressione esterna. Si comprende infatti che se la pressione esterna è minore (alta montagna), la condizione di equilibrio fra pressione di vapore interna e pressione esterna sarà raggiunta a temperatura inferiore; al contrario, aumentando la pressione interna (pentole in pressione), si otterrà un notevole aumento della temperatura all'interno del recipiente e, conseguentemente, il contenuto cuocerà in minor tempo.

Media


Non sono presenti media correlati