Questo sito contribuisce alla audience di

epìgono

sm. [sec. XIX; dal greco epígonos, nato dopo].

1) Nella mitologia greca, erano detti epigoni i figli dei sette eroi che avevano assalito Tebe e che, dopo la morte dei padri, mossero nuovamente contro la città sotto la guida di Adrasto.

2) Ciascuno dei figli dei successori di Alessandro Magno (i diadochi) tra i quali, dopo la morte di Demetrio Poliorcete, di Tolomeo Lago, di Lisimaco e di Seleuco, restò aperta la lotta per la conservazione di un equilibrio di potenza tra i grandi Stati territoriali sui quali i diadochi avevano instaurato il loro potere dinastico, cioè l'Egitto, la Siria e la Macedonia.

3) Fig., seguace, imitatore: gli epigoni di Michelangelo.

4) Non comune, usato per lo più al pl., discendenti: epigoni deludenti di famiglie nobili e famose.

5) Pesce perciforme (Epigonus telescopus) della famiglia degli Apogonidi, che vive nel Mediterraneo e nell'Atlantico orientale. Possiede grandi occhi che occupano la maggior parte del capo, mentre il corpo che misura ca. 60 cm è ricoperto da grosse scaglie; la colorazione è viola-brunastra.