Questo sito contribuisce alla audience di

invaginazióne

sf. [sec. XIX; da invaginare].

1) In medicina, condizione patologica grave determinata dal ripiegamento di un tratto dell'intestino dentro il tratto successivo in modo da restarne inguainato. Può manifestarsi in seguito a lesioni organiche, presenza di corpi estranei (parassiti), malattie croniche. Il decorso può essere acuto, specie nei lattanti, oppure cronico. La sintomatologia è quella dell'ileo meccanico. La terapia è chirurgica.

2) In embriologia, movimento morfogenetico fondamentale (è il ripiegarsi all'interno di una regione cellulare dell'uovo fecondato), detto anche introflessione, tipico dei Cordati, che avviene durante la gastrulazione.

Media


Non sono presenti media correlati