Questo sito contribuisce alla audience di

neoapostòlico

agg. e sm. (pl. m. -ci) [neo-+apostolico].

1) Comunità neoapostolica (tedesco Neuapostolische Gemeinde), setta protestante sorta nel 1865 a opera di H. Geyer e di F. W. Schwarz. Retta da un consiglio di 14 apostoli, ha per capo un apostolo (Stammapostel) ritenuto il successore di Pietro. Professa solo tre sacramenti: il battesimo, la cena e il “sigillo”, che conferisce i meriti di Cristo e può essere amministrato solo dal consiglio. Ha seguaci (ca. 700.000) in Germania, Olanda, Svezia, Svizzera, Italia, America, Africa e Australia.

2) Sm. (f. -a). Chi aderisce a tale comunità.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti