Questo sito contribuisce alla audience di

pàmpide

agg. e sm. [da pampa]. Tipo umano principale del sottogruppo amerindoide, detto anche pampeano, un tempo diffuso in una vasta area del Sudamerica comprendente parte del Mato Grosso, il Chaco, il Paraguay, l'Uruguay, la maggior parte dell'Argentina e la Terra del Fuoco. È caratterizzato da statura alta (media 178 cm) e costituzione tendente alla macroschelia: il cranio è mesomorfo e platimorfo; la faccia è alta, piatta, con zigomi sporgenti, fronte generalmente bassa ad arcate orbitarie pronunciate; il naso è leptomorfo, la fenditura palpebrale abbastanza stretta, la pelle è bruno-olivastra; i capelli neri, lisci o leggermente ondulati.