Questo sito contribuisce alla audience di

pseudocùpola

sf. [pseudo-+cupola]. Costruzione simile alla cupola, formata da blocchi o lastre sovrapposti ad anelli e aggettanti gli uni sugli altri, sostenuti per gravità e non per contrasto come nella cupola vera e propria. Tale metodo costruttivo fu adottato nella thóloi micenea (Tesoro di Atreo), nelle tombe del cimitero reale di Ur in Mesopotamia (3300 a. C.) e in molti monumenti funerari delle antiche civiltà indiane e dell'Asia Minore. Anche nell'architettura arcaica etrusca si trova l'impiego della pseudocupola. Il sistema è ancora molto diffuso nell'architettura popolare (per esempio nei trulli pugliesi). Vengono costruiti con lo stesso metodo gli igloo delle regioni polari.