Questo sito contribuisce alla audience di

quinquagèsima

sf. [sec. XIV; da quinquagesimo]. Nella liturgia cristiana antica, il periodo che intercorreva dalla festa di Pasqua a quella di Pentecoste (il 50º giorno dopo la Pasqua); era caratterizzata da una grande gioia spirituale, che si esternava nel canto dell'Alleluja, nella preghiera in piedi (e non in ginocchio) e nell'assenza del digiuno. In senso stretto s'intende invece o il giorno di Pentecoste o la settima domenica precedente la Pasqua (il 50º giorno prima di Pasqua), dalla quale iniziavano la penitenza e il digiuno, che diventavano poi più severi durante la Quaresima.

Media


Non sono presenti media correlati