Questo sito contribuisce alla audience di

resorcina

sf. [sec. XIX; da res(ina)+ orcin(olo)]. Composto chimico di formula C6H4(OH)₂ appartenente alla classe dei difenoli. La resorcina, detta anche resorcinolo, è stata scoperta tra i prodotti ottenuti dalla fusione con alcali dell'assafetida e di altre resine vegetali; attualmente viene prodotta esclusivamente per sintesi a partire dal benzene, trasformandolo in acido meta-benzendisolfonico, il quale viene poi trasformato in resorcina per fusione con idrossido di sodio. Si presenta in cristalli bianchi solubili in acqua e in alcol, che fondono a 111 ºC e all'aria lentamente si arrossano a causa di fenomeni di ossidazione. Usata come antisettico nella cura di alcune dermatosi, è inoltre un intermedio usato nella preparazione di coloranti.

Media


Non sono presenti media correlati