Questo sito contribuisce alla audience di

teurgìa

sf. [sec. XVIII; dal greco theurgía, da theós, dio, e radice di érgein, operare]. Arte magica di provocare l'apparizione di un Dio, costringerlo a incarnarsi, per divinizzare l'anima. Appare nel sincretismo ellenistico basato sulle filosofie di Porfirio, Giamblico, Proclo; fu condannata dal cristianesimo ufficiale ma rinacque nelle correnti esoteriche.

Media


Non sono presenti media correlati