Questo sito contribuisce alla audience di

Bucero bicorne

Buceros bicornis

NOME ITALIANO: Bucero bicorne

SPECIE: Buceros bicornis

LUNGHEZZA: 95-120 cm

DISTRIBUZIONE: India, Sudest Asiatico

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Coraciformi

FAMIGLIA: Bucerotidi

GENERE: Buceros

Detto anche grande calao indiano, il bucero bicorne è stanziale in India e nell’Asia sudorientale, dal Myanmar all’isola di Sumatra, dove frequenta la volta delle foreste pluviali. È un uccello di grandi dimensioni, con un peso di 2,5-4 chilogrammi e un’apertura alare che può superare il metro e mezzo. La caratteristica più vistosa è l’enorme becco ricurvo verso il basso, che si estende anche sopra il capo a formare una sorta di casco. Nel piumaggio dominano il nero, il bianco e il grigiastro; il becco e il casco sono gialli. Le ali sono lunghe e arrotondate, gli occhi sono rossi nel maschio e blu nella femmina. Il bucero bicorne si sposta a saltelli o volando per brevi tratti; in volo produce con le ali un rumore che è stato paragonato agli sbuffi delle vecchie locomotive a vapore. Si nutre di frutti, dai quali ricava tutta l’acqua di cui ha bisogno, nonché di piccoli mammiferi, piccoli rettili, anfibi e altri uccelli. Nella stagione riproduttiva i maschi si affrontano in volo facendo cozzare i caschi. Il bucero bicorne costruisce il nido nel cavo di un albero; la femmina vi depone 1-2 uova e mura l’entrata con fango e sterco, lasciando solo una piccola apertura per ricevere il cibo dal maschio. Dopo circa 3 mesi abbatte il divisorio ed esce, ma i piccoli lo ricostruiscono dall’interno e rimangono nel nido. Fino al momento dell’involo i genitori provvedono insieme alla cura della prole.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!