Questo sito contribuisce alla audience di

Primo periodo

Inizia con le contrazioni che porteranno alla dilatazione del collo e dell'orifizio dell'utero.

Sono avvertite dalla madre come dei crampi che dal fondo della schiena si irradiano all'addome. La frequenza iniziale è di una contrazione ogni 15-20 minuti.

Durante la gravidanza un tappo mucoso chiude l'orifizio uterino isolando il sacco amniotico e il bambino dall'ambiente esterno. Quando questo orifizio si dilata, il tappo viene perso, dando luogo alla fuoriuscita di liquido roseo e colloso dalla vagina. Tale perdita è una spia dell'inizio del travaglio.

La dilatazione procede inizialmente (fino a 4-5 cm) con contrazioni non particolarmente dolorose, che, però, avvicinandosi alla dilatazione completa si fanno man mano più violente e incontrollabili, si sovrappongono e si susseguono senza sosta. Questa è la fase di transizione e segna il passaggio dalla dilatazione all'espulsione del bambino.

Rappresenta il momento più critico di tutto il travaglio poiché la donna è affaticata, ha la sensazione di perdere il controllo, può avere sbalzi di temperatura, nausea, vomito e alterazioni dell'umore con aumento dell'irritabilità.

Durante questa fase si ha la "rottura delle acque", che segna il termine del primo periodo del travaglio.

Media

La crescita armoniosa del bambino.

Sapere consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

DeAbyDay.tv

Guide e video consigli per imparare a fare quasi tutto!