Questo sito contribuisce alla audience di

amiloide

(o sostanza amiloide), proteina fibrillare delle dimensioni di circa 10 nanometri che si accumula, localmente o in modo diffuso, in organi e tessuti, formando depositi che sono alla base della amiloidosi. È caratterizzata da insolubilità nelle comuni soluzioni saline, e dalla resistenza alla degradazione da parte degli enzimi proteolitici e alla fagocitosi. La procedura più usata per identificarla nei campioni di tessuto si basa sull'impiego di un colorante, il rosso Congo, e sul successivo esame al microscopio a luce polarizzata. Circa il 10% dei depositi di amiloide è costituito dalla proteina C reattiva, proteina normalmente presente nel sangue, che aumenta negli stati infiammatori. Un eccesso di proteina C reattiva è considerato una possibile causa di amiloidosi.

Media

Proteine fibrillari al microscopio.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi