Questo sito contribuisce alla audience di

ipercapnìa

aumento della concentrazione di anidride carbonica disciolta nel sangue e nel liquor. Ne sono causa l'ipoventilazione e un'alterata perfusione ematica del parenchima polmonare; tipica è la presenza di ipercapnia in corso di insufficienza respiratoria. L'ipercapnìa provoca cefalea, acidosi respiratoria, tremori muscolari, obnubilamento della coscienza fino al coma.
La somministrazione di ossigeno in concentrazioni troppo elevate, saturando i recettori periferici sensibili alla carenza di ossigeno, può inibire lo stimolo ventilatorio all'ipossiemia (che aiuta a eliminare anidride carbonica) e aggravare il quadro. L'ossigeno va perciò somministrato a bassa concentrazione. Se malgrado ciò non si dovesse correggere lo squilibrio, si rende necessaria una respirazione assistita.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi