Questo sito contribuisce alla audience di

ùlcera molle

(o ulcera di Ducrey), malattia altamente infettiva causata da Haemophilus ducreyi, un batterio gram-negativo. Il contagio è per via diretta, tramite rapporto sessuale. Dopo l'incubazione, che può variare dai 2 ai 14 giorni, si formano nella regione genitale e in quella anale delle lesioni vescico-pustolose che rompendosi danno origine a ulcerazioni dai bordi tumefatti, mentre il fondo è anfrattoso e molle, da cui il nome. La linfoadenite e la linfangite sono possibili complicazioni, determinate dalla diffusione del batterio per via linfatica. Causano un dolore sordo, che diviene forte alla palpazione. Si curano con sulfamidici e antibiotici. Per il medico è obbligatoria la denuncia.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi