Questo sito contribuisce alla audience di

Gene Wilder: la vita e i successi della star di “Frankenstein Junior” e della “Fabbrica di Cioccolato”

Il suo indimenticabile sguardo, brillante e stralunato, gli ha spalancato le porte del successo. Gene Wilder è diventato famoso in tutto il mondo per aver interpretato il ruolo del Dottor Frankenstein in "Frankenstein Junior" e di Willy Wonka nel film del 1971 "Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato". 

Jerome Silberman, questo il suo vero nome, inizia a “far pratica” fin da bambino. Quando ha solo 8 anni, infatti, alla madre viene diagnosticata una febbre reumatica e il medico gli consiglia di tenerle compagnia cercando in tutti i modi di farla ridere.

Terminati gli studi universitari, si trasferisce in Inghilterra, dove si iscrive alla Bristol Old Vic Theatre School. Qui frequenta anche una scuola di scherma, una disciplina che gli tornerà utile al rientro negli Stati Uniti dove, per mantenersi, terrà proprio lezioni di scherma.

Tornato in patria si fa le ossa nei piccoli teatri di periferia. La prima grande svolta della carriera coincide con l’ammissione all'Actor's Studio, celebre scuola di arte drammatica americana.

Il sodalizio con Mel Brooks
A notarlo per primo è il regista più sfacciato di Hollywood, Mel Brooks, che gli affida il debutto spiritosissimo di Per favore non toccate le vecchiette, per il quale Wilder si guadagna la nomination all’Oscar come miglior attore non protagonista. È il primo successo di un lungo sodalizio, che produrrà alcuni fra i titoli più indimenticabili nella storia del cinema.

I suoi successi più grandi
Il film dove Wilder interpreta uno dei suoi ruoli più celebri: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato, 1971, all’inizio è un flop di pubblico e critica. Ciononostante l’incredibile talento dell’attore viene notato da Woody Allen, che l’anno dopo lo vuole come protagonista in Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (ma non avete mai osato chiedere). A Wilder affida l'episodio più divertente, Che cos'è la sodomia?, in cui interpreta un uomo innamorato perdutamente di una pecora armena (che purtroppo non lo ricambia).

Wilder è anche protagonista de il remake della commedia francese La signora in rosso, in cui è il cittadino medio sedotto da una bellissima Kelly Le Brock che gioca a fare Marilyn Monroe. Sul set di Fuga per due conosce Gilda Radner che da sua partner diventò sua compagna nella vita.

Il suo successo più grande è Frankenstein Jr., la più fortunata parodia horror di tutti i tempi dove interpreta il nipote del barone, il giovane medico e professore universitario Frederick Frankestein.

Gene Wilder chiude gli occhi
Gene Wilder ha chiuso i suoi occhi azzurri per sempre a 83 anni il 29 agosto del 2016. Resta nella memoria collettiva come un Pierrot surreale, lunare e azzurro, con quella faccia stralunata e quei riccioli biondi a cui Brooks ha regalato gag e battute indimenticabili.

30/08/2016