Questo sito contribuisce alla audience di

Lucio Dalla: l’addio ad un poeta prestato alla musica

Il mondo della musica piange la perdita di Lucio Dalla, cantautore tra i più affermati in Italia.

Una carriera lunghissima che, ricoprendo gran parte della sua vita, spazia tra i generi più diversi: autore prolifico, paroliere e compositore, la musica di Lucio Dalla è riuscita a superare i limiti della classica linea melodica italiana.

Nato a Bologna nel 1943, Lucio Dalla si avvicina giovanissimo al mondo della musica. E' l'universo del jazz a formare il suo gusto che, solo in un secondo momento, vira verso la il cantautorato.

Fu Gino Paoli a spingerlo a far tesoro del suo talento innato per intraprendere la carriera solista. L'anno dell'esordio fu il 1964 dove, sul palco del Cantagiro, Lucio Dalla presenta 'Lei', un brano scritto proprio da Paoli.

Il successo, però, arriva nel decennio successivo con la pubblicazione di "Com'è profondo il mare": il 1977 è l'anno della consacrazione al grande pubblico, rinnovato nel 1979 quando, con 'Lucio Dalla', il cantautore vende un milione di copie.

Il passaggio degli anni e dei decenni consolida la musica di Dalla nel panorama nostrano, grazie anche a fruttuose collaborazioni con artisti di grande fama. Da ricordare è infatti il sodalizio con De Gregori che, partito negli anni '70, si intensifica negli anni '80 per proseguire sino alla scomparsa di Dalla: il 2011, infatti, è stato l'anno del grande ritorno, durante i quale i due si sono ritrovati per esibirsi dal vivo, anche in TV.

Sempre parlando di collaborazioni, non si può poi dimenticare la trionfale esperienza che vede il cantautore bolognese collaborare con Gianni Morandi. DallaMorandi è un disco che, uscito nel 1988, porta i due cantanti a duettare su brani inediti scritti da Mogol, Lavezzi, Battiato e Stadio: fu un successo trionfale.

Quella di Lucio Dalla è stata una vita intensamente vissuta: creativo con un occhio di riguardo verso la musica popolare, l'orecchio di Dalla si è prestato spesso a collaborazioni con gli astri nascenti del cantautorato italiano. Del 1996 è infatti 'Canzone', brano scritto insieme a un giovane Samuele Bersani; del 2001 è invece 'Siciliano', canzone che vede la partecipazione della cantantessa Carmen Consoli.

La sua ultima apparizione televisiva avviene poche settimane prima dalle sua scomparsa: Lucio Dalla torna sul palco del Festival di Sanremo dopo oltre quarant'anni dove, con il giovane Pierdavide Carone, presenta il brano Nanì.

La scomparsa di Lucio Dalla lascia un vuoto incolmabile nel panorama musicale italiano: istrionico, versatile e dall'inconfondibile timbro, Lucio Dalla era e resterà un'icona del nostro paese.

photo credit: zyrquel via photopin cc

01/03/2012

Leggi anche...

Scopri le risorse di Sapere.it!

Enciclopedia: dall'esperienza De Agostini oltre 185.000 lemmi per soddisfare la tua voglia di conoscenza.
Dizionari: per trovare la definizione di una parola o per tradurla in nove lingue diverse.
Medicina e salute: una sezione dedicata al benessere ed alla cura del corpo.
Sicuro di Sapere: idee, spunti,e utili strumenti per allenare la tua conoscenza... divertendoti!
Quiz: per mettere alla prova la tua conoscenza, sfidare gli altri utenti e raggiungere la prima posizione della classifica
Pillole di Sapere: approfondimenti e news per essere sempre sulla notizia.