Questo sito contribuisce alla audience di

Fa' la cosa giusta: dal 25 al 27 Marzo la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

Un'opportunità per imparare a vivere in modo sostenibile per il nostro pianeta, per capire che un altro stile di vita non solo è possibile ma è anche auspicabile. Dal 25 al 27 Marzo andrà in scena "Fa' la cosa giusta, fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili".

Pigrizia e scarsa responsabilità fanno sì che l'essere umano debba toccar con mano per appurare gli effetti delle proprie azioni. Un discorso valido per la salute, costantemente minata da comportamenti a rischio, ma anche per l'ambiente: in entrambi i casi, infatti, vengono perpetrate azioni irresponsabili che, alla lunga, risultano essere deleterie per ciò di cui dovremmo avere massima cura, ovvero salute del corpo e del nostro pianeta.

Tuttavia, se in linea di massima sappiamo riconoscere cosa fa male al nostro corpo, abbiamo le idee un po' più confuse sui comportamenti che vanno a peggiorare la salute del nostro pianeta. Siamo certamente consapevoli e inquinamento e smog sono da ridurre, e che il riscaldamento globale fa soffrire la Terra. Ma la maggior parte di noi non sa che la differenza può partire dai singoli con azioni quotidiane virtuose che, sommate l'una all'altra, possono dare un grande ed evidente risultato.

Come imparare, però, tutti quei comportamenti propri del vivere sostenibile e in armonia con l'ambiente? Si possono leggere libri, consultare i molti siti web che trattano l'argomento o, ancora, partecipare a eventi e manifestazioni a tema.

E proprio nell'ultimo gruppo rientra la sopracitata fiera "Fa' la cosa giusta" che, dal 25 al 27 Marzo, animerà Milano proponendo agli avventori stili di vita alternativi e soprattutto sostenibili: dall'alimentazione alla moda, dalla mobilità alla sfera lavorativa, ogni ambito della nostra quotidianità può rappresentare un'azione virtuosa che fa bene all'ambiente.

Lo scorso anno “Fa' la cosa giusta” ha avuto un grande successo, accogliendo ben 65mila visitatori: un traguardo che denota quando sia concreto l'interesse della gente nei confronti dell'ambiente e degli stili di vita per salvaguardarlo.

Nel corso dei tre giorni in cui si svolgerà la manifestazione verranno toccati tutti i punti del vivere sostenibile prestando maggiore attenzione, quest'anno, all'alimentazione buona e giusta: si potranno quindi scoprire i segreti dell'agricoltura biologica o biodinamica, i lati positivi della filiera corta e del cibo a km zero ma anche capire come cucinare senza sprecare nulla.

Saranno molto interessanti anche le altre sezioni della fiera, grazie alle quali i visitatori potranno comprendere il modo in cui abitare in modo sostenibile, o ancora come come riconoscere e dove comprare gli ecoprodotti, senza tralasciare le informazioni riguardanti il trasporto e le nuove iniziative che permettono di spostarsi emettendo la minor quantità possibile di CO2 o polveri sottili nell'ambiente.

Una fiera che grida a gran voce che cambiare le abitudini e possibile e che il futuro può non essere nero così come ce l'hanno dipinto finora.

Per ulteriori informazioni di consiglia di visitare il sitoweb dell'evento.

25/03/2011

Leggi anche...

Scopri le risorse di Sapere.it!

Enciclopedia: dall'esperienza De Agostini oltre 185.000 lemmi per soddisfare la tua voglia di conoscenza.
Dizionari: per trovare la definizione di una parola o per tradurla in nove lingue diverse.
Medicina e salute: una sezione dedicata al benessere ed alla cura del corpo.
Sicuro di Sapere: idee, spunti,e utili strumenti per allenare la tua conoscenza... divertendoti!
Quiz: per mettere alla prova la tua conoscenza, sfidare gli altri utenti e raggiungere la prima posizione della classifica
Pillole di Sapere: approfondimenti e news per essere sempre sulla notizia.