Questo sito contribuisce alla audience di

Le onde

L'effetto serra

La Terra riceve energia dal Sole sotto forma di radiazione elettromagnetica. Il Sole, la cui superficie ha una temperatura di circa 6000 °C, emette radiazione principalmente nelle frequenze tipiche del visibile e dell'ultravioletto. La superficie terrestre, con la sua temperatura di qualche decina di grado centigrado, emette a sua volta la radiazione che riceve dal Sole, ma sotto forma di radiazione infrarossa. Le molecole dei gas di cui è composta l'atmosfera trasmettono o assorbono la radiazione elettromagnetica in modo diverso a seconda della loro lunghezza d'onda: mentre sono praticamente trasparenti alla radiazione visibile, assorbono in parte la radiazione ultravioletta proveniente dal Sole e la radiazione infrarossa proveniente dalla Terra. Per quanto riguarda la radiazione infrarossa, questo accade principalmente a opera del vapor d'acqua (H2O) e soprattutto dell'anidride carbonica (o diossido di carbonio, CO2), che assorbono fortemente la radiazione di lunghezze d'onda comprese tra 4000 e 7000 nm e tra 13.000 e 19.000 nm. Vi sono altri gas, quali il metano, il protossido d'azoto e alcuni composti del cloro, che assorbono radiazione infrarossa nell'intervallo di lunghezze d'onda comprese tra 7000 e 13.000 nm, mentre una parte di questa radiazione viene persa nello spazio.

L'effetto serra è esattamente quel fenomeno per cui l'energia emessa dalla superficie terrestre verso lo spazio viene parzialmente assorbita da alcuni gas presenti in atmosfera (che perciò vengono detti gas di serra) e da questi irradiata nuovamente verso la Terra. Poiché la Terra emette verso lo spazio una quantità di radiazione superiore a quella che riceve dal Sole, in assenza di effetto serra la temperatura media della Terra sarebbe inferiore di circa 15 °C di quanto non sia in realtà. Ma, poiché una parte di tale radiazione non viene perduta ma assorbita dall'atmosfera e conseguentemente reirradiata verso la superficie, il bilancio termico è in pareggio. L'effetto serra, dunque, ha per la vita sulla Terra un effetto benefico ed essenziale. Il problema è che negli ultimi 150 anni circa l'uomo ha provocato una progressiva crescita delle concentrazioni dei gas di serra, principalmente dell'anidride carbonica, a seguito dell'uso massiccio dei combustibili fossili, crescita che secondo molti scienziati porterebbe all'intensificazione del fenomeno dell'effetto serra e di conseguenza all'aumento della temperatura media della superficie terrestre. Questo potrebbe portare, tra le altre cose, all'assottigliamento dei ghiacciai perenni e all'innalzamento del livello dei mari.

Il nome effetto serra deriva dal fatto che, analogamente a quanto avviene in una serra, mentre la radiazione visibile passa, la radiazione infrarossa rimane intrappolata negli strati bassi dell'atmosfera e ne provoca un riscaldamento.

Approfondimenti

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia